sabato 11 agosto 2018

CASCATE DEL CIGNO BIANCO

Un vero bagno selvaggio nelle acque di un torrente che esplode in un trionfo di cascate in un paesaggio verdeggiante e lussureggiante.

Contributo di partecipazione

€19
  • *Si ricorda che la prenotazione diviene effettiva, solo al momento del pagamento del contributo.
Siamo spiacenti, Disponibilità esaurita
Contattaci per maggiorni informazioni.

Ci inoltreremo nel bosco come in una fiaba, circondati da secolari castagneti, custodi di antichi borghi, di mulini abbandonati e di vecchi ponti. Rincorrendo l’allegro chiacchiericcio di numerosi e inaspettati torrenti ci tufferemo nelle Cascate del Cigno Bianco.

Da macina a fonte
Son torrente
Come voi vedete
Ieri ho tolto la fame
Ora vi levo la sete

In questi versi di P. Papaloni incisi su un’antica macina si trova la sintesi del percorso che mette insieme il fascino naturale di boschi ricchi e incantati, perlopiù di castagni abbandonati, con la suggestione offerta dalle limpide acque dei torrenti e con la meraviglia suscitata dai salti delle cascate e dal gorgoglio delle fontane.

Il percorso ad anello si svolge quasi interamente nell’Area Protetta dell’Alto Carigiola istituita nel 2002 che offre un paesaggio montano di bellezza estrema e selvaggia. La caratteristica conformazione geologica della valle a strati arenacei prevalentemente orizzontali condiziona in modo originale la morfologia del torrente Carigiola, che alterna ripide cascate con tratti d’alveolo pianeggianti in cui scorrono limpide acque. In questo ambiente, le tracce dell’uomo si fanno particolarmente rarefatte, limitandosi a piccoli insediamenti. Nel nostro anello incontreremo i paesi di Gavigno e Cavarzano con le loro innumerevoli e caratteristiche fontane.

Highlights: Cascate, boschi secolari, mulini abbandonati, antichi ponti, borghi d’altri tempi, torrenti incontaminati.

Pranzo: Pranzo Sacco da procurarsi autonomamente prima della partenza.

Lunghezza: circa 15 Km

Dislivello totale in salita: circa 700 metri

Guida: Florian

Bambini sotto i 7 anni: NO

Bambini tra gli 8 e i 12 anni: SI

Cani al guinzaglio: SI

Appuntamento previsto col gruppo a Firenze alle ore 8:30.

Partiremo con auto private, ma sarà possibile anche chi non ha macchina partecipare; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro a Firenze.

Chi lo vorrà potrà raggiungere direttamente il punto di partenza del trekking, scrivendoci.

Informazioni precise su orario e luogo di incontro verranno forniti dopo la prenotazione.

Rientro previsto alle macchine intorno alle ore 18. Successivamente rientro in auto a Firenze.

Evento a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso questo sito. Partecipazione dei bambini sotto i tra gli 8 e i 12 anni permessa, costo di 5 euro da saldare sul posto. La presenza dei bambini va comunicata per email a info@andareazonzo.com successivamente alla prenotazione degli adulti.


LIVELLO:

MEDIO

ATTREZZATURA CONSIGLIATA

Abbigliamento: 2 Lt di Acqua, Zaino, Scarpe da trekking (possibilmente alte), Costume e asciugamano, K-way o guscio, Cambio completo nello zaino (scarpe da ginnastica/sandali, calzini, pantaloncini, maglietta).

COMPRESO NELLA QUOTA:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:


Costi di trasferimento che verranno divisi equamente tra i partecipanti e tutto quello che non è specificato nella voce "Compreso nel Contributo".
Costi di viaggio stimati per la tratta a/r dal punto di partenza di Firenze al punto di partenza del trekking di circa €20 da dividere tra i componenti di ogni auto. (fonte: viamichelin)