domenica 10 novembre 2019

I salti d’acqua più maestosi dell’Appennino settentrionale. Risaliremo una gola selvaggia tra acque tumultuose per conquistare una spettacolare dorsale, teatro di cruenti contese nei secoli, al cospetto delle più alte vette delle province di Bologna e Modena.

Contributo di partecipazione

  • *Si ricorda che la prenotazione diviene effettiva, solo al momento del pagamento del contributo.
Siamo spiacenti, Disponibilità esaurita
Contattaci per maggiorni informazioni.

Come dice il nome, è il torrente Dardagna che ci offre il primo spettacolo della natura di una lunga serie in questa escursione d’alta quota. Nasce alle pendici del Corno alle Scale, la cima più alta della provincia di Bologna e in pochi chilometri supera un dislivello di oltre 250 metri. Scorrendo in una stretta valle, sormontata dall’imponente parete dei Monti della Riva, supera ben 7 gradoni di roccia, di cui il primo alto più di 30 metri.

Come i pastori che un tempo abitavano queste alte terre, andremo per antichi alpeggi alla ricerca di una malga, un riparo per ristorarci, magari con un buon bicchiere di vino e un focolare acceso per scaldarsi l’anima.

Dalle immense distese delle brughiere a mirtilli, che in questa stagione si tingono di un rosso acceso, perderemo quota entrando nella Valle del Silenzio. Il maestoso circo glaciale, dimora di mufloni e area di caccia delle aquile, è uno dei luoghi più affascinanti del Parco del Corno alle Scale, perfetto per entrare in completo contatto con la natura. Non è quindi difficile intuire il perché, tra queste montagne, sia stato eretto uno dei più noti santuari dell’Appennino bolognese, ultima tappa di questo nostro straordinario percorso.

Highlights: Cascate del Dardagna, Corno alle Scale, Valle del Silenzio, Madonna dell’Acero.

PRANZO A SACCO
Possibilità, per chi vuole di pranzare in Malga, prenotando direttamente al numero: 393 428 3702

Lunghezza: circa 13 Km

Dislivello totale in salita: circa 600 metri

Guida: Marcello

Bambini sotto i 7 anni: NO

Bambini tra gli 8 e i 12 anni: SI

Cani al guinzaglio: SI

Partenza gruppo Bologna ore 8:30.

Partiremo con auto private, ma sarà possibile partecipare anche per chi non ha macchina; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro a Bologna.

Chi lo vorrà potrà raggiungere direttamente il punto di partenza del trekking, scrivendoci.

Informazioni precise su orario e luogo di incontro verranno forniti dopo la prenotazione.

Rientro previsto alle macchine intorno alle 18/18:30. Successivamente rientro in auto al punto di partenza della mattina.

Evento a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso questo sito. 

ATTENZIONE: Prima di iscriverti ed effettuare il pagamento, leggi per favore i Termini e Condizioni per partecipare agli aventi di Andare a Zonzo.


LIVELLO:

FACILE

ATTREZZATURA CONSIGLIATA

Scarpe da Trekking Alte (La guida si riserva di non accettare partecipanti con calzature non adeguate. inoltre, eventuali infortuni alle caviglie, non possono essere presi in considerazione in caso di assenza di scarponcini alti)
Acqua (2 litri)
K-way, tener conto che saremo in ambiente montano; prevedere quindi abbigliamento caldo nello zaino
Torcia
Macchina Fotografica
Consigliati bastoncini a chi abituato ad usarli

COMPRESO NELLA QUOTA:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Costi di trasferimento che verranno divisi equamente tra i partecipanti e tutto quello che non è specificato nella voce "Compreso nel Contributo".
I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni.
Costi di viaggio stimati per la tratta a/r dal punto di partenza di Bologna al punto di partenza del trekking di circa € 25 da dividere tra i componenti di ogni auto. (fonte: viamichelin).