sabato 23 marzo 2019

La Rocca di Pietracassia: una sentinella posta sullo spartiacque tra le vallate del Cecina e dell'Era. Dalle sue alte mura, in un silenzio irreale, si apre un panorama inaspettato su un immenso mare verde.

Contributo di partecipazione

  • *Si ricorda che la prenotazione diviene effettiva, solo al momento del pagamento del contributo.
Siamo spiacenti, Disponibilità esaurita
Contattaci per maggiorni informazioni.

La Rocca di Pietracassia: una sentinella posta sullo spartiacque tra le vallate del Cecina e dell’Era. Dalle sue mura sembra di poter ancora sentire lo strepitio delle armi della battaglia che nel 1434 portò alla distruzione del Mastio. Dopo i boschi di querce e ginepri, ci immergiamo in un immenso mare di verde ininterrotto fino al Teatro del Silenzio dove potremo ascoltare le musiche suonate dal vento.

“Io la vedo questa terra, la sento premere sotto i miei piedi. E’ la mia terra. E’ una terra che ama il silenzio, come lo amo io. E se lo rompo questo silenzio con la mia voce lo faccio per rendere omaggio a questi luoghi e alla mia gente”. Con queste parole Andrea Bocelli descrive la campagna intorno a Lajatico, il suo borgo natio. Nel Teatro del Silenzio, eretto per sua volontà, lui canta due volte all’anno, in tutti gli altri giorni il rumore più forte che qui si avverte è quello del vento. Se lo ascoltiamo in silenzio anche lui compone musiche ogni volta diverse.

Il nostro percorso ad anello ha come base di partenza ed arrivo lo splendido borgo di Lajatico. Da qui attraverso un paesaggio bucolico arriveremo alla imponente Rocca di Pietracassia. Costruita in epoca longobarda, aveva il compito di sorvegliare la strada che conduceva alle miniere di rame di Montecatini ed è considerata uno degli esempi di architettura altomedioevali più importanti della provincia di Pisa. Scenderemo poi di nuovo a valle in mezzo a dolci colline verdi verso il Teatro del Silenzio. L’esperienza del silenzio rappresenta il senso e la particolarità sostanziale di questo nostro cammino nella Valdera.

Highlights: Rocca di Pietracassia, Lajatico, Teatro del Silenzio, Panorami mozzafiato.

PRANZO CONDIVISO (OBBLIGATORIO!)

Lunghezza: circa 17 Km

Dislivello totale in salita: circa 600 metri

Guida: Florian

Bambini sotto i 7 anni: NO

Bambini tra gli 8 e i 12 anni: SI

Cani al guinzaglio: SI

Appuntamento previsto col gruppo a Firenze alle ore 9:00.

Partiremo con auto private, ma sarà possibile partecipare anche per chi non ha la macchina; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro a Firenze.

Chi lo vorrà potrà raggiungere direttamente il punto di partenza del trekking, scrivendoci.

Informazioni precise su orario e luogo di incontro verranno forniti dopo la prenotazione.

Rientro previsto alle macchine intorno alle ore 18. Successivamente rientro in auto a Firenze.

Evento a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso questo sito. 

ATTENZIONE: Prima di iscriverti ed effettuare il pagamento, leggi per favore i Termini e Condizioni per partecipare agli aventi di Andare a Zonzo.


LIVELLO:

FACILE

ATTREZZATURA CONSIGLIATA

Scarpe da Trekking Alte (La guida si riserva di non accettare partecipanti con calzature non adeguate. inoltre, eventuali infortuni alle caviglie, non possono essere presi in considerazione in caso di assenza di scarponcini alti)
Acqua
K-way

COMPRESO NELLA QUOTA:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Costi di trasferimento che verranno divisi equamente tra i partecipanti e tutto quello che non è specificato nella voce "Compreso nel Contributo".
Costi di viaggio stimati per la tratta a/r dal punto di partenza di Firenze al punto di partenza del trekking di circa € 20/25 da dividere tra i componenti di ogni auto. (fonte: viamichelin)
I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni